Leasing immobiliare abitativo

Il leasing immobiliare per acquistare la prima casa?

Adesso si puo', dal 18 Luglio 2016, Unicredit sara' pronta in tutte le sue filiali a redigere contratti di leasing per acquistare la prima casa. Le condizioni sono le medesime, come per acquistare una macchina o un macchinario in leasing, ma con alcune sostanziali differenze in termini di sgravi e detrazioni. L'Istituto di credito acquista il bene e l'utilizzatore, dopo aver versato un acconto, pagherà un canone mensile, fino al riscatto del bene.

Il prodotto con cui esce Unicredit, per il momento l'unico Istituto bancario, è rivolto alle giovani coppie Under 35, con un reddito lordo a persona fino a € 55.000 all'anno e senza la prima casa.  Questa categoria usufruisce della detrazione del 19% sui canoni fino ad un massimo di € 8.000 in dichiarazione, paga l'imposta di registro al momento del rogito l'1,5% anzichè il 2% e può detrarsi il 19% sulla rata finale, fino ad un massimo di € 20.000 l'anno in dichiarazione.

Anche gli over 35 possono stipulare un contratto di leasing immobiliare abitativo, con le stesse caratteristiche, ma con la metà degli sgravi. Possono detrarsi il 19% dei canoni fino ad un massimo di € 4.000 in dichiarazione, il 19% del riscatto finale, fino ad un massimo di € 10.000 in dichiarazione e pagano l'imposta di registro al momento del rogito del 1,5% anziche il 2%.

 Attenzione, questo strumento ha una durata temporale fino al 31/12/2020

I vantaggi rispetto ad un comune Mutuo bancario:

- niente spese di Istruttuoria ( solitamente circa di € 500)
- nessun iscrizione di ipoteca
- finanziamento del 100% del valore dell'immobile (solitamente con un mutuo viene erogata la cifra massima dell '80%)
- detrazioni del 19% sui canoni e sul riscatto finale.

Ecco un esempio pratico

Il contratto di leasing può:
- essere sospeso per motivi di carattere lavorativo
- essere ceduto ad una nuova persona fisica
- si puo' procedere alla vendita a tutti gli effetti

Nel primo caso, qualora il conduttore si trovi in difficoltà lavorative, ha la facoltà di sospendere il pagamento delle rate per 12 mesi, senza aggravio di spese e senza interessi.

Nel secondo caso il conduttore ha la facoltà di cedere il contratto di leasing ad una terza persona, previa valutazione di solvibilità da parte del Leasing, che fosse interessato ad acquistare la casa oggetto del contratto di locazione finanziaria.

Nel terzo caso, qualora il conduttore non fosse in grado di onorare l'impegno preso con la Società di Leasing, quindi chiedesse la risoluzione del contratto, si procede alla vendita dell'immobile e il Leasing a seconda della cifra che realizza dalla vendita, restituisce al cliente l'importo realizzato al netto delle somme ancora dovute.

La società di Leasing finanzia anche gli immobili in corso di costruzione e non solo gli immobili finiti, subentrando al posto del cliente al momento del rogito notarile e saldando la cifra rimanente, decurtata dall'acconto versato dal cliente.

Chiedi informazioni